Tempio | Kolòt-Voci

Tag: Tempio

La battaglia per Gerusalemme

L’archeologo israeliano, scopritore delle Silver scrolls (le più antiche iscrizioni bibliche mai ritrovate), racconta uno dei luoghi più importanti di Gerusalemme.

Emiliano Di Silvestro

kotelIl Monte Tempio di Gerusalemme si eleva a un’altezza di 740 mt sul livello del mare. Le mura che lo circondano hanno forma trapezoidale i cui lati misurano rispettivamente 470 mt a est, 488 mt a ovest, 280 mt a sud e 315 mt a nord. L’intera area si estende su uno spazio di 145 mila metri quadri e occupa circa 1/6 della città antica di Gerusalemme. Nella tradizione ebraica il Monte Tempio coincide con il Monte Moriah dove quasi 4 mila anni fa, messo alla prova dal Signore, Abramo stava per compiere il sacrificio di Isacco, suo figlio (Genesi 22,2 – 13). Secondo la tradizione islamica a essere sacrificato doveva essere Ismaele, non Isacco suo fratello. Ismaele è il progenitore del popolo arabo, Isacco del popolo ebraico. Limes ha intervistato l’archeologo Gabriel Barkay, docente all’università Bar Ilan di Tel Aviv, scopritore delle Silver scrolls, le più antiche iscrizioni bibliche mai ritrovate, fondatore del Temple Mount Sifting project.

LIMES C’è un’idea di dove possa trovarsi l’Arca dell’Alleanza con le Tavole della Legge?

BARKAY Dopo l’entrata del popolo ebraico in Terra d’Israele, l’Arca dell’Alleanza cadde nelle mani dei Filistei. Fece poi ritorno tra gli ebrei che la tennero in differenti posti, ultimo tra questi Gibeath, l’odierna Givat Yearim. Da lì re David la portò a Gerusalemme. L’Arca fu posta nel primo Tempio, contenuta in un’apposita struttura sovrastata da cherubini dalle lunghe ali ricoperte di oro. Non sappiamo più nulla circa il suo destino dalla fine del primo Tempio in poi. Esiste una lista di cose che furono sottratte dai babilonesi durante la distruzione del primo Tempio nel 586 a.C. guidati da Nabucodonosor II, ma l’Arca non figura in quella lista. Tra le speculazioni più interessanti c’è chi sostiene sia stata sotterrata dal profeta Geremia sotto il Monte Tempio. Dal mio umile punto di vista si tratta di un caso perso: l’Arca era composta prevalentemente da materiale deperibile, legno, tessuti, pelle. Vi era poi una copertura in oro che col tempo si sarà staccata e frammentata.

Continua a leggere »

Il sospetto: I ladri del Tempio di Milano hanno già colpito in Italia

Ladri di Mea Shearim hanno fatto il colpo a Milano. La traduzione di Kolòt dal sito ultra-ortodosso israeliano “Chadrè Charedìm”.

Quattro giovani di Mea Shearim sono stati arrestati con il sospetto del furto di Judaica nel Tempio di Milano in Italia. L’ufficiale che ha contribuito al loro arresto racconta la complessa operazione cha ha avuto termine nella lobby di un albergo di Gerusalemme.

Una settimana fa sono stati rubati del Tempio centrale di Milano degli oggetti di Judaica del valore di più di un milione di shekel (in realtà di dollari NdR) e sono stati trafugati nello Stato d’Israele.

Continua a leggere »

Violato il Tempio Centrale di Milano

Articolo in esclusiva dal sito yeud.im

Vittime di mercanti di Judaica senza scupoli?

La mattina del 4 febbraio quando rav D. Sciunnach ha aperto l’aron hakodesh per preparare i sifrè torà per la lettura di shabbat, ha lanciato un urlo di dolore che si è sentito per tutta la palazzina. Infatti il rav ha subito notato la mancanza di diversi ornamenti dei sifrè torà, per la precisione una corona (keter) e sei puntali (rimonim) d’argento.

Continua a leggere »