Bianca Ambrosio | Kolòt-Voci

Tag: Bianca Ambrosio

Cara Bianca

Abbiamo ricevuto via email molti commenti all’articolo di Bianca. Pubblichiamo questo perché è tra i migliori. Ricordiamo che il sito www.kolot.it è comunque aperto a ogni commento

Massimo Moscati

Poche note di risposta in merito all’ “accorato” articolo della “diciannovenne” Bianca Ambrosio. Innanzitutto un chol-a-kavod a te per aver fatto una scelta così importante e coinvolgente, per una giovane ebrea, come quella di andare a vivere in Israele con tutto quanto questo comporta.

Continua a leggere »

L’Hashomer Hatzair di Milano si dissocia dall’articolo di Bianca

L’articolo di Bianca Ambrosio

Alla gentile attenzione della redazione di Kolot,

Vorremmo comunicarvi che l’articolo pubblicato questa mattina dalla newsletter firmato da B. Ambrosio è a titolo personale e non rappresenta la voce ufficiale del movimento Hashomer Hatzair. Inoltre ricordiamo che la nostra approvazione è indispensabile per l’utilizzo del nostro simbolo ufficiale per quanto riguarda la divulgazione delle nostre idee. Chiediamo dunque cortesemente la smentita ufficiale da parte della redazione riguardo alla implicazione del movimento Hashomer Hatzair nello scritto pubblicato.

Cordiali saluti,
Associazione G.E.E.D.I. Hashomer Hatzair Milano

Ne siamo profondamente sollevati.
La redazione di Kolòt

Sfidano i missili per discutere degli ideali

Sull’incontro estivo mondiale dell’Hashomer Hatzair

“Sfidano i missili per discutere degli ideali” così il Jerusalem Post intitolava il suo articolo sulla veidà dell’Hashomer Hatzair, meeting di rappresentanti mondiali tenutosi nel kibbutz di Holit, a meno di un chilometro da Gaza. Se senza dubbio, per noi partecipanti un rischio reale di essere colpiti da un kassam non c’era, “sfidare i missili” è un’espressione ottimale per ricreare lo spirito che ha animato quei quattro giorni, e che siamo speranzosi man mano si propaghi in tutti i centri del movimento. Il motivo dell’incontro era appunto quello di ridefinire la nostra linea ideologica tutti insieme, in modo che dall’Australia, alla Bielorussia, all’Uruguay, potessimo sentirci tutti parte dello stesso meraviglioso ente, e che tutti, nonostante le realtà davvero lontane tra loro, potessimo avere un motivo comune ad animarci e a poterci dare più rilevanza.

Continua a leggere »