Kolòt-Voci - Identità ebraica in una newsletter

Siate coerenti fino in fondo. Una risposta ai “dissociati”

Dario Sanchez [Aggiornato]

In queste ultime ore sta girando in Italia una lista di “giovani ebrei italiani CLICCA QUI, che, senza tra l’altro essere cittadini israeliani, si sono sentiti in obbligo di prendere le distanze dalle politiche dello Stato di Israele – dunque, non del Paese di cui sono cittadini o residenti – , impegnato in queste ore a difendere la vita e la sicurezza dei suoi cittadini arabi, drusi, circassi ed ebrei. Questi giovani ebrei ne approfittano, tra l’altro, per lamentarsi del fatto che vorrebbero tanto scendere in piazza assieme agli odiatori di Israele, ma si sentono a disagio a scendere in quelle piazze perchè piene di antisemiti.

Continua a leggere »

16 Mag 2021 Comunità Ebraiche

Non è perché eravate più numerosi di tutti i popoli

Parashà di Bemidbàr

Rav Scialom Bahbout

Il libro di Bemidbàr (Nel deserto) è anche chiamato “homesh hapekudim”, il libro dei censimenti, perché contiene il resoconto del censimento del popolo d’Israele, eseguito per ben due volte: una prima volta dopo l’inaugurazione del Tabernacolo, in pratica solo pochi mesi dopo l’uscita dall’Egitto, e una seconda volta alla fine delle peregrinazioni nel deserto. Sappiamo quanto sia problematico l’uso di fare i censimenti, cosa la Torà proibisce espressamente, tanto che anche quando dobbiamo “contarci” per verificare se c’è o meno un minian non possiamo fare uso dei numeri, ma dobbiamo usare un verso composto da dieci parole. L’opposizione da parte ebraica a questo uso, perdere il proprio nome ed essere paragonati a un numero, è sempre stata molto forte e non è un caso che i nazisti abbiano deciso di incidere un numero su ognuna delle persone deportate e internate nei campi di sterminio o di lavoro. 

Continua a leggere »

14 Mag 2021 Comunità Ebraiche

Questo trend antisemita su TikTok insulta gli ebrei, ma in molti non se ne sono accorti

Lorenzo Longhitano

If I were a rich man è un trend di stampo antisemita nato da alcuni utenti sul social e poi diventato virale senza necessariamente che chi l’ha diffuso successivamente sapesse quel che stava facendo. Si basa sulla canzone di un noto musical e su un filtro facciale che se utilizzati insieme possono risultare offensivi. La piattaforma di condivisione video TikTok è ormai una fonte inesauribile di sfide e tendenze che nascono e spesso si esauriscono all’interno della comunità di utenti in modo del tutto innocente, ma al suo interno può capitare che si diffondano associazioni di idee pericolose. È il caso di If I were a rich man, un trend di stampo antisemita nato da alcuni utenti sul social e poi diventato virale senza necessariamente che chi l’ha diffuso successivamente sapesse quel che stava facendo.

Continua a leggere »

11 Mag 2021 Comunità Ebraiche

I paragoni improponibili di Gad Lerner

Niram Ferretti

Gad Lerner, quando parla di Israele, tocca un argomento che gli si ritorce sempre contro. Il motivo è semplice. Come tutti i parlati, Lerner usa solo stereotipi, un prontuario già confezionato a cui attingere senza grosso sforzo. Israele è troppo reazionario per questo stagionato ex lottatore continuo. Non gli piace proprio. Non gli piace il nazionalismo, non gli piace Netanyahu, non gli piace un ebraismo ben radicato nella terra, troppo mosaico, troppo arcaico. Un ebreo diasporico come lui ha altri orizzonti, quelli del mondo, non quelli angusti di un piccolo stato in Medio Oriente.

Continua a leggere »

10 Mag 2021 Comunità Ebraiche

Il fardello dell’uomo bianco israeliano

Rav Beniamino Goldstein*

Leggendo il recente intervento dello stimato professore Sergio Della Pergola (“Messaggio dall’isola di Pasqua”) nel quale parla dei pellegrinaggi a Meron come di “riti semi pagani”, ho pensato che alcuni concetti riportati nell’articolo possano costituire degli spunti per capire in maniera più vasta (e non legata soltanto alla tragedia avvenuta la settimana scorsa) la problematicità dei rapporti tra laici e ortodossi (haredim) nello Stato d’Israele.

Un grande scrittore inglese, Joseph Rudyard Kipling (1865-1936), premio Nobel per la letteratura nel 1907, scrisse la famosa poesia The White Man’s Burden (il fardello dell’uomo bianco), descrivendo la visione dell’uomo europeo dell’epoca (oggi potremmo chiamarlo l’uomo occidentale) sulle cultura a lui estranee.

Continua a leggere »

9 Mag 2021 Comunità Ebraiche

L’anno sabbatico: una risposta alla crisi economica e spirituale

Parashà di Behàr Sinài – Bechukkotài

Rav Scialom Bahbbout

Di tanto in tanto, ma soprattutto nei momenti di crisi come quello in cui ci troviamo a causa dell’epidemia Covid, sorge il problema della necessità di ridurre il numero dei lavoratori mediante i licenziamenti che vengono impiegati in questa o quella azienda.  Di fronte alla necessità di comprimere il numero dei lavoratori, in passato imprenditori e rappresentanti dei lavoratori hanno ragionato sulla possibilità di ridurre il numero delle ore di lavoro, con la conseguente riduzione dello stipendio e della settimana lavorativa. Questa strategia consentirebbe alle aziende di evitare il licenziamento di migliaia di operai, in un momento di grave stasi dell’economia. L’intervento dello Stato per dare dei ristori potrebbe poi  restituire ai lavoratori parte o tutta la differenza rispetto allo stipendio originario.

Continua a leggere »

7 Mag 2021 Comunità Ebraiche

La storia di questo piatto toscano è la storia degli ebrei italiani

Le triglie alla maniera di Mosè romane sono diventate negli anni un piatto tipico toscano: le triglie alla livornese. E la loro storia è quella del popolo ebraico italiano.

Federico Di Vita

Le storie di alcuni piatti possono portarci molto lontano nel tempo svelando connessioni inaspettate tra le traiettorie di popoli e quelle dei sapori che alcune culture, spostandosi, portano con sé. E questi sapori sono destinati a contaminare i luoghi e le ricette di quanto incontreranno nel loro cammino lungo le pieghe della storia. Qui scriverò una di queste storie, che ha portato un piatto povero proveniente dal Ghetto di Roma e dall’antichissima tradizione gastronomica degli ebrei italiani, a influenzarne un altro, molto più noto, che associamo a un’altra zona e a un’altra cultura, sia sociale che gastronomica.

Continua a leggere »

5 Mag 2021 Comunità Ebraiche