Ucei | Kolòt-Voci

Tag: Ucei

Fanno pace i presidenti di Comunità di Roma e Milano

Siglano la pace i presidenti delle comunità ebraiche di Milano e Roma, Roberto Jarach e Riccardo Pacifici, insieme al presidente degli ebrei italiani, Renzo Gattegna, dopo le polemiche nate da un articolo sul neoeletto leader degli ebrei milanesi. “Un segnale di concordia per dare vita a un dibattito vivace, ma sereno”, affermano i tre esponenti dell’ebraismo italiano in una nota congiunta.

Continua a leggere »

In Sicilia, dopo 500 anni, nasce una comunità ebraica

Furono cacciati dalla Corona di Spagna nel 1492, ma molti rimasero e si convertirono (o finsero di farlo). Ora, dopo tanti anni in usa, un uomo è tornato. È il primo rabbino dell’era moderna.

Paolo Casicci – Venerdì di Repubblica

Sul tavolo del suo studio, non lontano dall’antica Giudecca di Ortigia, ha squadernato un’enorme mappa della Sicilia. Un Risiko della spiritualità? «Macché» sorride Isaac Ben Avraham, al secolo Stefano Di Mauro. «Dopo trent’anni in America, è il modo più facile per ritrovare le città in cui mi invitano». E di inviti, Stefano Isaac ne ha già collezionati a decine. Quanto basta perché il ritorno a casa di questo medico settantaduenne somigli a una reconquista. La riconquista ebraica della Sicilia.

Continua a leggere »

Il dialogo c’entra come i cavoli a merenda

Un lucido Giorgio Israel ci spiega le manovre politiche di illustri ex

È significativo che il violento attacco con cui il rabbino capo di Venezia Richetti ha accusato Benedetto XVI di aver demolito 50 anni di dialogo ebraico cristiano sia apparso sul mensile dei gesuiti Popoli. Peraltro, basta attenersi ai fatti, senza ricorrere alla mediocre pratica della dietrologia, per rendersi conto che in questa diatriba vi sono moventi che con il merito hanno poco a che fare.

Continua a leggere »

Meno dialogo, meno Shoah e più riavvicinamento degli ebrei lontani

Intervento di Scialom Bahbout al Consiglio dell’Unione delle comunità ebraiche italiane

Domenica 16 novembre 2008

Pur non ricoprendo alcun incarico comunitario, penso che la mia esperienza di vari anni al DAC e in molte attività comunitarie – che avevano lo scopo di avvicinare gli ebrei lontani – mi consenta di fare una riflessione e di seguito una proposta che qui presento in sintesi. Il tempo a disposizione è limitato e quindi si tratta solo di appunti che potranno essere approfonditi nelle sedi più opportune.

Continua a leggere »

A proposito di ebraismo sommerso

Scialom Bahbout

I dirigenti delle comunità italiane hanno l’abitudine di piangere di fronte alla crisi in cui versano.  L’ argomento sollevato più frequentemente è quello del decremento della popolazione ebraica, problema che coinvolge tutto il mondo ebraico occidentale e non sarò certo io a trovare o a proporre soluzioni miracolose. Voglio qui riportare solo alcuni esempi di quanto non si faccia e si potrebbe fare per fare quello che altrove è chiamato “outreach”, cioè ricerca e accoglienza di nuovi iscritti.

Continua a leggere »

Stampa ebraica al bivio

L’opinione di Ester Moscati del Bollettino di Milano

Per chi ama il pensiero, la parola, il dibattito, la nascita di un nuovo mezzo di informazione, che sia cartaceo o sul web, è sempre un’occasione piacevole, uno stimolo al confronto, un pungolo alla curiosità. La morte di un giornale, invece, è un evento che ci fa sentire un po’ meno liberi, un po’ meno coinvolti nello scambio delle idee, un po’ più poveri.

Continua a leggere »

E se fossero gli ebrei a chiedere i danni ai Savoia?

La dichiarazione del presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche in Italia

Ritengo che l’iniziativa intrapresa dai Savoia e finalizzata a ottenere dalo Stato italiano un risarcimento per presunti danni morali e violazione dei diritti dell’uomo sia oltre che insostenibile sul piano giuridico anche inopportuna e offensiva della memoria storica dell’Italia. Nell’esprimere questa convinzione parlo come cittadino italiano. E sempre come cittadino italiano rilevo che la storia degli ebrei italiani è parte integrante della storia dell’Italia in generale. Continua a leggere »