Antisionisti, non antisemiti! | Kolòt-Voci

Antisionisti, non antisemiti!

S. Plaut

Come dite? Anti-semiti? Chi, noi anti-sionisti? Noi? Noi non abbiamo nulla contro gli ebrei in quanto tali. Noi odiamo semplicemente il Sionismo ed i sionisti. Pensiamo che Israele non abbia il diritto ad esistere, ma questo non significa che odiamo gli ebrei in quanto tali. Siamo umanisti, progressisti ed amanti della pace.

L’anti-semitismo è l’odio nei confronti degli ebrei. L’anti-sionismo è l’opposizione al Sionismo ed alla politica di Israele. Le due cose non sono correlate. Come Venere e Marte o il giorno e la notte.

Credeteci.

Certo, noi riteniamo che l’unico paese che deve essere distrutto sia Israele.

Ma questo non significa che odiamo gli ebrei in quanto tali.

Certo, noi pensiamo che gli unici bambini al mondo che meritino di saltare per aria – se questo giova ad una giusta causa – siano i bambini ebrei.

Ma questo non significa che odiamo gli ebrei in quanto tali.

Certo, noi pensiamo che se i palestinesi provano un risentimento legittimo, questo li autorizzi ad attuare uno sterminio di massa degli ebrei.

Ma questo non significa che odiamo gli ebrei in quanto tali.

Naturalmente, pensiamo che l’unico popolo al mondo che non ha il diritto ad esercitare l’auto-difesa siano gli ebrei. Gli ebrei dovrebbero risolvere il problema delle aggressioni contro di loro solo attraverso la resa, mai attraverso l’auto-difesa.

Ma questo non significa che odiamo gli ebrei in quanto tali.

Noi denunciamo solamente l’apartheid razzista dell’UNICO paese del Medio Oriente che NON è un paese razzista che pratica l’apartheid.

Ma questo non significa che odiamo gli ebrei in quanto tali.

Noi rifiutiamo di riconoscere gli ebrei in quanto popolo e pensiamo che siano solamente una religione. Non sappiamo come mai chi non pratica la religione ebraica possa essere comunque considerato ebreo.

Ma questo non significa che odiamo gli ebrei in quanto tali.

Noi riteniamo che tutti i popoli abbiano diritto all’autodeterminazione, a parte gli ebrei, compreso addirittura il cosiddetto “popolo” palestinese.

Ma questo non significa che odiamo gli ebrei in quanto tali.

Odiamo quando la gente incolpa le vittime, naturalmente a parte quando la gente incolpa gli ebrei per la jihad e le campagne terroristiche contro di loro.

Ma questo non significa che odiamo gli ebrei in quanto tali.

Noi riteniamo che il solo paese fascista e anti-democratico del Medio Oriente sia l’unico paese che ha libere elezioni.

Ma questo non significa che odiamo gli ebrei in quanto tali.

Noi vogliamo che l’unico paese del Medio Oriente con libertà di parola, di stampa e di giurisdizione venga distrutto.

Ma questo non significa che odiamo gli ebrei in quanto tali.

Noi ci opponiamo ad ogni aggressione militare, a parte quando viene diretta contro Israele.

Ma questo non significa che odiamo gli ebrei in quanto tali.

Noi comprendiamo profondamente gli attentatori suicidi che uccidono gruppi di bambini ebrei ed insistiamo perché le loro aspettative siano soddisfatte in pieno.

Ma questo non significa che odiamo gli ebrei in quanto tali.

Noi pensiamo che il solo conflitto sulla Terra che possa essere risolto con la distruzione di una delle parti in causa sia quello in cui è coinvolto Israele.

Ma questo non significa che odiamo gli ebrei in quanto tali.

Noi pensiamo che gli ebrei non abbiano alcun diritto umano che debba essere rispettato e specialmente che non abbiano il diritto di prendere un autobus senza essere ammazzati.

Ma questo non significa che odiamo gli ebrei in quanto tali.

Ci sono ebrei di sinistra anti-sionisti che noi consideriamo la prova vivente che gli anti-sionisti non possono essere anti-semiti, neanche coloro che si rallegrano quando gli ebrei sono uccisi in massa. Questi sono i soli ebrei che noi crediamo meritino rispetto e riconoscimento.

Ma questo non significa che odiamo gli ebrei in quanto tali.

Noi non pensiamo che l’omicidio dimostri quanto sia giusta e legittima la causa dell’assassino, tranne quando si tratta dell’omicidio di ebrei.

Ma questo non significa che odiamo gli ebrei in quanto tali.

Noi riteniamo che gli ebrei non abbiano diritto ad un loro stato e che debbano sottomettersi e diventare una minoranza in stile ruandese, in uno “stato bi-nazionale”, sebbene da nessun’altra Nazione delle Terra, compresi i 22 Paesi Arabi, ci si aspetta una simile privazione di sovranità.

Ma questo non significa che odiamo gli ebrei in quanto tali.

Noi pensiamo che Israele a maggioranza ebraica e con una stella sulla bandiera sia uno stato razzista praticante l’apartheid. Noi non crediamo che altri paesi con maggioranze etniche o religiose, o con croci o mezzelune o “Allah Akbar” sulle loro bandiere siano razzisti o meritino di essere distrutti.

Ma questo non significa che odiamo gli ebrei in quanto tali.

Noi condanniamo il “maltrattamento” delle donne nell’unico paese del Medio Oriente dove NON vengono maltrattate.

Ma questo non significa che odiamo gli ebrei in quanto tali.

Noi condanniamo il “maltrattamento” delle minoranze nel solo paese del Medio Oriente dove le minoranze NON vengono brutalmente represse e sterminate.

Ma questo non significa che odiamo gli ebrei in quanto tali.

Noi domandiamo pari diritti per tutti i cittadini, e questo è il motivo per il quale l’unico paese del Medio Oriente che deve essere sterminato è quello dove questi diritti esistono.

Ma questo non significa che odiamo gli ebrei in quanto tali.

A noi non dà fastidio il fatto che non ci sia libertà religiosa nei paesi Arabi. Ma siamo furiosi per il fatto che Israele violi la libertà religiosa, e non importa se non sappiamo bene quando e dove questo avvenga.

Ma questo non significa che odiamo gli ebrei in quanto tali.

Quindi, come si può affermare che siamo anti-semiti? Siamo semplicemente anti-sionisti. Noi cerchiamo pace e giustizia: tutto qui.

E sicuramente questo non significa che odiamo gli ebrei in quanto tali.

Fonte: http://www.HonestReportingItalia.com