Università | Kolòt-Voci

Tag: Università

Battaglia dello shabbat all’Università

«Verremo incontro agli studenti ebrei». Dall’Ateneo genovese via libera per trovare una soluzione all’orario dei corsi di italiano

Marco Grasso

«ERO STATO contattato daunpaio di studenti che mi avevano segnalato il problema del sabato, ma eravamo andati incontro alle loro richieste. Eravamo convinti che chiedessero solo di essere esentati dalle lezioni e non l’organizzazione di un corso alternativo. Se avremo una richiesta di questo tipo, in tempo utile e previa la disponibilità dell’università, saranno accontentati». E questa la replica di Francesco De Nicola, responsabile del corso di italiano per stranieri organizzato dall’ateneo, alla polemica in atto con alcuni studenti ebrei religiosi, che minacciano di ricorrere a vie legali perché le lezioni erano state fissate il giorno del riposo ebraico.

Continua a leggere »

Alt ai negazionisti

Il consiglio di facoltà cancella il master del professor Moffa cui partecipavano storici revisionisti non solo italiani, i promotori rilanciano sul web. Viaggio in un pianeta sorprendente e contraddittorio

MARCO VENTURA – TERAMO

Casa Moffa a Roma. Salotto borghese in un comprensorio nel verde, senza pretese ma vivacizzato da scaffali a cielo aperto con volumi di cultura politica anni ’70 e documenti da scannerizzare per il sito internet del master Enrico Mattei in Medio Oriente, ricettacolo di Ideologie retrò amalgamato dal livore anti-americano e anti-ebraico. Il master, coordinato da Claudio Moffa, ordinario di Storia e istituzioni dei Paesi afroasiatici, è stato cancellato il 3 luglio dal Consiglio di facoltà di Scienze politiche dell’Università di Teramo perché «non coerente con gli obbiettivi formativi complessivi della facoltà». Moffa grida al «fascismo universitario» e paga così l’invito il 12 giugno a Teramo al negazionista francese dell’Olocausto, Robert Faurisson. La contromossa? Lo spostamento del master a Roma con il lancio via Internet di libere sottoscrizioni e la creazione in poche ore dello Iemasmo, Istituto Enrico Mattei di alti studi in Medio Oriente, intitolato all’emblema della lotta alle multinazionali del petrolio.

Continua a leggere »

Nuove intolleranze crescono

Giorgio Israel

Riparte dalle università inglesi (e ha code italiane) il boicottaggio accademico di Israele

La campagna per il boicottaggio di Israele in ambiente universitario prese le mosse in modo imponente nella primavera del 2002. Era un susseguirsi di raccolte di firme di professori universitari che aderivano all’indicazione di evitare contatti con le istituzioni scientifiche e accademiche israeliane e persino con i singoli qualora non avessero preso le distanze dalla politica del loro paese. Mi trovavo a Parigi in quel periodo, invitato da un’Università, e ricordo perfettamente il clima avvelenato, i colleghi che si presentavano in keffiah ai seminari, che ti chiedevano quali iniziative si stavano prendendo nelle università italiane contro Israele, come se fosse ovvio che una persona normale non potesse avere una posizione differente. Continua a leggere »