Talmud | Kolòt-Voci

Tag: Talmud

Ebraismo duepuntozero? Magari una beta!

Qualche riflessione realistica sulla Giornata della Cultura Ebraica di domenica 4 settembre 2011.

David Piazza

Siamo ormai a ridosso dell’appuntamento annuale della Giornata della Cultura Ebraica che permette a molte piccole Comunità in Italia di avere un guizzo di attività e a quelle più grandi di aprirsi al territorio, spesso una tantum. Quest’anno il tema imposto-proposto dall’organismo europeo responsabile è tra i più ambiziosi mai affrontati dalla Giornata: Ebraismo 2.0* – Dal Talmud a Internet. Ora che sono arrivati, per posta, per email e sulla stampa i programmi organizzati dalle singole Comunità, è possibile già avere una visione d’insieme sulla capacità dell’ebraismo italiano di rispondere a sollecitazioni culturali provenienti dall’esterno.

Continua a leggere »

Rabbì Gulp!

Per la prima volta al mondo vengono adattati e illustrati a fumetti alcuni racconti del Talmùd (trattato di Ta’anìt), in un’edizione pensata per le scuole e dotata quindi di un’ampia appendice didattica. Domenica 4 settembre a Milano la presentazione ufficiale.

Andrea Grilli

Nel 1914 Marc Chagall realizzava “Ebreo in preghiera”, ignoto il luogo, forse Parigi, forse Vitebsk dove è stato dipinto. Raffigura un uomo mentre prega. I suoi occhi sono rivolti al cielo e la bocca è aperta. Estremamente particolare è il fatto che quella bocca aperta ci suggerisca l’istante della parola che esce dalla bocca stessa dell’uomo, quanto anche lo stato di emozione dell’uomo, che ci appare stupito e ammirato del momento fortemente spirituale che sta vivendo oppure ammirato dal significato e dal suono delle parole che sta pronunciando? È forse blasfemo questo quadro?

Continua a leggere »

Bil’àm, il profeta dei popoli

Dalla derashà pronunciata al Tempio Grande di Roma in occasione della consegna del diploma di Maskil, Shabbat Balak 5771 – 9 luglio 2011

Ariel Di Segni

È scritto nel Talmùd (Bavà Batrà 14b): “Moshè ha scritto il suo libro (ossia i cinque libri della Torà) e il brano di Bil’àm”. I commentatori s’interrogano sulla necessità del Talmùd di sottolineare che fu Moshè a comporre i versi della profezia di Bil’àm, come se essi non facessero veramente parte della Torà. Fanno notare che mentre tutto il resto della Torà fa parte della profezia di Moshè, le benedizioni profetiche di questo brano non furono profetizzate da lui, bensì da Bil’àm. Pertanto, era necessario puntualizzare che a differenza della maggior parte degli altri libri profetici, in cui l’autore del testo della profezia e il profeta che ha avuto la visione descritta sono la stessa persona, in questo caso non fu chi pronunciò la profezia (Bil’àm) a metterla per iscritto, bensì un altro profeta che assistette ad essa (Moshè). Ad ogni modo, le parole del Talmùd sono ancora alquanto enigmatiche: nel ricordare Moshè come autore di entrambe, è come se il Talmùd stesse mettendo tutta la Torà e la profezia di Bil’àm sullo stesso piano!

Continua a leggere »

Film: Footnote – Padre e figlio divisi dal Talmud

http://www.youtube.com/watch?v=ZctSX-yVF6w

Continua a leggere »

Su ladri ed ebrei

Riccardo Di Segni

E’ iniziato il mese di Adar Rishon, e un po’ di leggerezza ce la possiamo concedere, anche davanti ad eventi problematici che sollevano amarezza e scandalo. Il Talmud (‘AZ 70a) racconta la storia di una partita di vino che era stata trafugata a Pumbedita, una città babilonese, e che le botti furono trovate aperte, con il rischio che qualche pagano avesse dedicato quel vino a culti idolatrici (con conseguente divieto di utilizzo). Continua a leggere »

JewsNews 15

La rassegna stampa ebraica dal mondo di Kolòt a cura di Ruth Migliara

Stanza singola con aria condizionata e Talmud

JewsNewsQuante volte, entrando in una camera d’albergo, avete come prima cosa ispezionato bagno, cassetti e armadi alla ricerca di quei piccoli comfort che ogni hotel che si rispetti offre sempre? Al Talmud Business Hotel di Taiwan però trovereste qualcosa di davvero inaspettato. Nel comodino di fianco al letto, non la bibbia, ma un manuale che illustra il metodo talmudico per fare soldi.

Continua a leggere »

Il Talmud, le sue procedure, la sua logica

Il metodo di studio talmudico, detto pilpul, segue un modello che ritroviamo, almeno parzialmente, nella stessa scienza moderna.

Amos Luzzatto

Ero stato tentato di intitolare questa nota “Il Talmud, questo sconosciuto”. Ho desistito perché avrei dovuto aggiungere “sconosciuto da chi?” e questo avrebbe comportato strane sorprese, anche per me stesso.

Continua a leggere »