Stefano Taché | Kolòt-Voci

Tag: Stefano Taché

Mattarella ricorda Stefano, il bambino ebreo ucciso a Roma nella strage in Sinagoga del 1982

Fu la prime aggressione antisemita in Italia dalla fine della Seconda Guerra Mondiale

Maurizio Molinari

Assalto alla Sinagoga“Il nostro Paese ha pagato, più volte, in un passato non troppo lontano, il prezzo dell’odio e dell’intolleranza. Voglio ricordare un solo nome: Stefano Taché, rimasto ucciso nel vile attacco terroristico alla Sinagoga di Roma nell’ottobre del 1982. Aveva solo due anni. Era un nostro bambino, un bambino italiano”. Lo ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un passaggio del suo discorso di insediamento.

Stefano Taché è il bambino ebreo di 2 anni che viene ucciso nell’attentato alla Sinagoga Maggiore di Roma il 9 ottobre 1982. Sono le 11,55 del sabato di “Shemini Azeret”, la festa ebraica durante la quale i bambini ricevono una benedizione collettiva dal rabbino. Il commando di terroristi lo sa, sceglie di colpire puntando a compiere una strage di piccoli. Quando la funzione finisce, i fedeli, le famiglie con i piccoli, escono dall’uscita su Via Catalana.

Continua a leggere »