Shanghai | Kolòt-Voci

Tag: Shanghai

Ebrei con gli occhi a mandorla. Ecco la «tredicesima tribù»

La « Piccola Vienna » di Shanghai: per molti fu un rifugio dal nazismo

Giorgio Pressburger

Fino a poco tempo fa, quando mi facevano domande sull’ Europa centrale, rispondevo con il paradosso secondo il quale, in realtà, l’ Europa centrale si trovava ovunque, tranne che in India e in Cina. Infatti, le migrazioni forzate di numerose famiglie, soprattutto ebraiche, fuggite nel Novecento in America, in Australia, in Africa, hanno portato la cultura centroeuropea in molte parti del nostro pianeta. Pensavo che solo i due colossi asiatici facessero eccezione. Ultimamente un viaggio fatto in Cina mi ha persuaso del contrario. A Shanghai, città di quattordici milioni di abitanti della Cina sudorientale, è esistita, fino al secondo dopoguerra, una folta colonia di ebrei arrivata in tre ondate successive. La prima, nell’ Ottocento, da Bagdad, l’ oggi martoriata città dell’ Iraq, la seconda, all’ inizio del Ventesimo secolo, soprattutto dalla Russia zarista, in seguito ai sanguinosi pogrom , la terza al tempo delle persecuzioni naziste, dalla Germania, dalla Polonia e da altri Paesi della famosa e famigerataMitteleuropa. Nel 1944 questa « colonia » contava circa quarantamila anime, tante quanti sono tutti gli ebrei nell’ Italia di oggi. Il quartiere dove questi ebrei si erano installati ancora adesso si chiama con il nome eloquente di « Piccola Vienna ». Continua a leggere »