Rosh Hashanà | Kolòt-Voci

Tag: Rosh Hashanà

Instabilità come un’occasione per cambiare

Discorso del Presidente della Comunità Ebraica di Roma in occasione di Rosh Hashanà 1 tishrì 5776

Ruth Dureghello

Ruth DureghelloScrive Rav Sacks: “Il mondo che stiamo costruendo per domani nasce dalle preghiere che stiamo esprimendo oggi.” Con questa consapevolezza dovrebbe cominciare il nostro anno. Dalla speranza che le nostre preghiere vengano ascoltate ed esaudite, che siano i nostri sforzi a rappresentare il primo passo per costruire un futuro migliore per noi e per la nostra Comunità. Per questo ci siamo riuniti ieri sera durante il seder, ciascuno di noi con i propri cari, di fronte a tavole imbandite ed addobbate per la festa.
Per la prima volta, in qualità di Presidente, ho l’onore di potermi rivolgere all’intera Comunità nel giorno in cui le nostre famiglie si raccolgono nei Bet Haknesiot per festeggiare la festa di Rosh Hashana.

Come tutti sanno, a giugno, si sono svolte le elezioni per il rinnovo del Consiglio, che hanno portato ad un governo comunitario unitario partecipato da tutte le liste che ha scelto di affidarmi questo delicato incarico. Una responsabilità immensa, quella di guidare una Comunità con oltre duemila anni di storia; ancora più importante per me, nel sapere di essere la prima donna a ricoprire questo incarico.

Con questo spirito mi rivolgo a voi oggi, come una donna e madre ebrea che promette di mettere tutto il suo impegno nell’adempire al compito che le avete affidato.

Ci attendono sfide impegnative, sotto il profilo sociale, economico e della politica internazionale non solo nel sostegno a Israele ma anche nell’affermazione del nostro essere ebrei cittadini liberi e rispettati in Europa e nel mondo, nelle Comunità della Diaspora in cui viviamo da millenni.
Continua a leggere »

E chi l’avrebbe detto? I rabbini?

Dialogo tra una professoressa e un rabbino

Gianfranco Di Segni

Al Seder della seconda sera di Rosh Hashana, in una casa ebraica romana, ho assistito al seguente dialogo fra una professoressa e un rabbino. La prima parte è una fedele trascrizione dello scambio fra i due protagonisti, la seconda si basa su quanto il rabbino in questione, che conosco molto bene da diversi decenni, mi ha spiegato al ritorno verso casa. [Le parole fra parentesi sono annotazioni esplicative aggiunte da me].

Continua a leggere »

Il suono dello Shofar e l’urlo di dolore della madre

Alfredo Mordechai Rabello

Si avvicina Rosh Hashana, una festa piena di significato universale: secondo i nostri Maestri il 25 di Elul è stato creato il mondo, mentre il sesto giorno, corrispondente appunto all’ uno di Tishrì, è stato creato l’uomo, Adamo (Vaikra Rabbà 29:1, Pirke de Rabbì Eliezer 8:1 ecc.). La Mizvà del giorno, di origine biblica (Numeri 29:1) è quella di sentire il suono dello Shofar: “Nel settimo mese, il primo del mese, sarà per voi santa convocazione: non farete alcun lavoro servile, giorno di suono strepitoso (iom teruà) sarà per voi” (Pentateuco a cura di Rav Disegni).

Continua a leggere »

Ma perché mai si suona lo shofar a Rosh Hashanà?

Rav Sergio Sierra z”l – Tratto da: Il valore etico delle Mitzvot

Diverse sono le spiegazioni scientifiche o pseudoscientifiche che gli studiosi di storia delle religioni hanno dato ricercando l’origine e il valore dello Shofar. Prescindendo da queste teorie, più o meno accettabili per noi ebrei, qui descriveremo qual è il valore simbolico di questo caratteristico strumento di manifestazione religiosa nella tradizione d’Israele, la quale sola riesce a dare un vivo contenuto etico alle forme rituali ebraiche.

Continua a leggere »

JewsNews 1

Novità La rassegna stampa ebraica dal mondo di Kolòt a cura di Ruth Migliara

I gioielli di Elùl

Cos’hanno in comune la pop star Lady Gaga, Il regista e produttore cinematografico Eli Roth e il 47enne David Shapiro, che ha appena scontato una condanna di 27 mesi per possesso di stupefacenti? Apparentemente nulla. Ma ad accomunarli è Craig Taubman, musicista e curatore del sito web Jewels of Elul, alla sesta edizione. Ogni anno sono raccolte 29 testimonianze di diversi autori, ciascuna per ogni giorno del mese di Elul, che nascono dalla riflessione sulla possibilità di evolversi, cambiare, migliorare. Sempre e continuamente.

Continua a leggere »

Pacifici: Discorso di Rosh Hashanà

Riccardo Pacifici – Presidente della Comunità Ebraica di Roma

E’ difficile nascondere l’emozione con la quale mi appresto a leggervi queste poche righe di auguri di Rosh Hashànà nel primo anno della mia presidenza. Un prestigio di cui sono consapevole delle responsabilità a cui sono chiamato a rispondere a voi tutti.

Continua a leggere »

Un Seder di Rosh Hashanà a Roma

Jacov Di Segni

Agitati e indaffarati so’ sto lunedì,

tutti li judimmi de Romi harabbadì,

Che è sto gran bavelle, un beridde, ‘na chuppà,

o forse semo già al monghedde de Rosh Hashanà?

Continua a leggere »