Pierpaolo Pinhas Punturello | Kolòt-Voci

Tag: Pierpaolo Pinhas Punturello

Omosessualità, la distinzione tra trasgressione e trasgressori

Dopo le conversioni il nostro giovane Punturello affronta di piglio un’altra questione spinosa per suggerire qualche spunto originale su cui riflettere

Pierpaolo Pinhas Punturello

Lo scorso 8 giugno, che ci piaccia o meno, le strade di Tel Aviv hanno ospitato il Gay Pride, tingendo la città bianca con i colori dell’arcobaleno, forse il simbolo più famoso legato al movimento per i diritti del mondo omosessuale della lotta all’omofobia. Da Gerusalemme si è poi diffusa la notizia che il Movimento Masorti(Conservative) dall’anno accademico 2012-2013 concederà l’ordinazione rabbinica anche a studenti dichiaratamente gay o lesbiche.

Conversioni: Vivo per Israele e in Israele

Il giovane rabbino che ha aperto (qui) il dibattito che agita molti, risponde a Irene Kajon (qui). Più sotto trovate anche l’intervento di Donato Grosser.

Pierpaolo Pinhas Punturello

Sono assolutamente felice che la mia analisi sulla presenza dei gherim in Italia sia stata accolta dalla signora Kajon con rispetto e simpatia. Ripeto che però si trattava di una riflessione in quanto rabbino di Comunità e maestro e non era, la mia, una testimonianza del  percorso personale in quanto ebreo per scelta, testimonianza che a dirla tutta non è stata mai sofferta e non definirei neanche toccante. Ad ogni modo credo che le mie esperienze personali  rispetto al ghiur aiutino  poco nella valutazione del fenomeno che vorrei si affrontasse.  In definitiva io sono sì un ebreo per scelta, ma sono anche un rabbino che per tanti anni ha avuto l’onore e l’onere di servire una piccola ma significativa Comunità, quella di Napoli.

Continua a leggere »

Mi scusi, ma che cognome strano, lei è ebreo?

I convertiti possono essere l’esatto contrario degli ebrei che si assimilano. Nei nomi e nei comportamenti.

Pierpaolo Pinhas Punturello

Basta sfogliare un semplice lunario, un qualsiasi calendario che riporti indirizzi, nomi di associazioni e comunità ebraiche e dei loro amministratori e rappresentanti per rendersi conto che al di là delle statistiche demografiche o proprio all’interno di queste, anche il piccolo ebraismo italiano sta cambiando ed è cambiato anche nella fisionomia dei propri cognomi.

Continua a leggere »

Tolosa: hanno colpito i nostri figli, il nostro futuro

Pierpaolo Pinhas Punturello

Mentre il numero delle vittime dell’attentato alla scuola ebraica diTolosa pare aumentare da tre a quattro persone, di cui due bambini, cerco di trovare in me tutta la mia forza identitaria ebraica per fuggire il panico, l’odio, la rabbia, la vendetta.

Continua a leggere »

In ricordo di un nonno goy

Pierpaolo Pinhas Punturello

Il giorno che sono salito per la prima volta a Sefer, entrando a pieno diritto nel popolo ebraico ed in quella che ancora oggi è la “mia” comunità, con la mia famiglia di origine decidemmo di festeggiare l’evento offrendo un kiddush. In quella occasione la nostra amica e colonna storica della Comunità napoletana, Alberta Levi Temin, decise, con la sensibilità che la contraddistingue, non solo di fare a me tanti auguri ma anche di complimentarsi con mio padre.

Continua a leggere »