Persecuzioni | Kolòt-Voci

Tag: Persecuzioni

La teshuvà del centurione

La possibilità di tornare sui propri passi che gli ebrei hanno donato al mondo intero

Alfredo Mordechai Rabello

Le nostre fonti ci insegnano che il periodo tra Pesach e Shavu’ot è diventato un periodo triste a causa della morte di migliaia di allievi di Rabbì Akivà “che avevano mancato di rispetto l’uno verso l’altro“.  Vi è chi vuole vedere un accenno alla difficile situazione creatasi con l’occupazione romana di Erez Israel e la conseguente rivolta di Bar Kochbà, seguace di Rabbì Akivà, ai tempi dell’imperatore Adriano. Fra i Saggi di questo periodo ricordiamo Rabbì Chaninà ben Teradion, il quale, nonostante il divieto imperiale, proseguiva a studiare ed a riunire pubbliche assemblee allo scopo di insegnare la Torà, fino a che le autorità romane lo arrestarono e decretarono per lui la pena di morte: egli avrebbe dovuto cioè essere bruciato vivo.

Continua a leggere »

Radici lontane per la Shoah

L’antisemitismo è nato soltanto nel 1879, però si discute dei suoi legami con l’antico «disprezzo antigiudaico» che faceva parte della teologia cattolica fin dalla patristica L’analisi della storica Anna Foa

Anna Foa

Le parole che usiamo per definire l’ostilità antiebraica sono nate tardi, assai più tardi del fenomeno che intendono descrivere. È solo in tempi assai recenti che appaiono sia il termine «antigiudaismo », con cui designiamo oggi un’opposizione nei confronti degli ebrei caratterizzata in senso religioso e diretta in particolar modo contro l’ebraismo post-biblico, sia quello di «antisemitismo», con cui designiamo un’ostilità antiebraica a carattere prevalentemente razziale. «Antisemitismo», infatti, è un termine che si afferma nel lin guaggio comune soltanto nel 1879, dopo essere stato usato dal giorna lista tedesco W. Marr nel corso di una violenta campagna giornalisti ca contro gli ebrei. Continua a leggere »

Nello stesso sacco di vipere – Lettera da una lettrice cristiana

Ho letto sul sito Morasha due articoli pubblicati su newsletter Kolot e Shalom, redatti rispettivamente a Settembre 2002 e Febbraio 2001 da Rav. Riccardo Di Segni, riguardanti l’ebraismo e la cristianità. Spero di riuscire ad esprimere i miei sentimenti e i miei pensieri senza fare polemiche o mancare di rispetto a Voi ebrei o alla Vostra religione, volendo fare alcuni appunti su ciò che è stato pubblicato sul suddetto sito. Mi scuso anticipatamente se nonostante tutti i miei sforzi dovessi dire qualcosa di sbagliato. Continua a leggere »