Muro del Pianto | Kolòt-Voci

Tag: Muro del Pianto

Il Muro del Pianto apre la sezione mista

In realtà il Muro è stato sempre senza divisioni fino all’occupazione giordana del 1948. Queste appaiono all’indomani della guerra del 1967 con la ri-conquista da parte di Israele. Bizzarro che venga attribuita la vittoria ai progressisti quando ad attuare il compromesso è la coalizione di destra religiosa di Netanyahu e Bennet con gli ultra-ortodossi (Kolòt)

Ida Artiaco

13047616-Gerusalemme-Israele-14-marzo-2006-Pregare-le-donne-al-Muro-del-Pianto-a-Gerusalemme-il-Muro-del-Pian-Archivio-FotograficoUomini e donne potranno pregare insieme per la prima volta nella storia. Il governo israeliano, con dieci voti a favore e cinque contrari, ha preso la decisione, che si può definire storica senza ombra di dubbio, di creare al Kotel di Gerusalemme, meglio conosciuto come Muro del Pianto, una zona mista, in cui tutti, indipendentemente dal genere, potranno meditare e ringraziare Dio con le proprie preghiere. In tutto, il progetto dovrebbe costare dieci milioni di dollari per la costruzione che nascerà lungo il lato meridionale del Muro, attualmente occupata da un parco archeologico.

Si tratta di una vera e propria vittoria contro l’ebraismo conservatore delle cosiddette Donne del Muro, ebree riformate, in larga parte provenienti dagli Stati Uniti, che da oltre 24 anni si battono per ottenere spazi in cui poter pregare secondo le consuetudini ma diversi da quelle previste dall’ortodossia che separa gli uomini dalle femmine. Non solo. Sono anche riuscite ad ottenere un’altra importante conquista. La nuova spianata di circa 900 metri quadrati non sarà controllata dagli ortodossi, ma sarà amministrata da rappresentanti della corrente conservatrice e di quella progressista, riuniti in una commissione con delegati del governo.

Continua a leggere »

JewsNews 8

La rassegna stampa ebraica dal mondo di Kolòt a cura di Ruth Migliara

Mariujiana Extra Kosher

In california esiste un gruppo di ebrei ortodossi che sostengono la legittimità dell’uso medico di marijuana. Si chiama Doc Green e si tratta di un collettivo di circa trecento persone che utilizzano marijuana a scopi terapeutici, affermando,in accordo all’opinione del rabbino kabalista Aryeh Kaplan, che la cannabis sia stato uno degli ingredienti dell’olio dell’unzione sacra di cui fa menzione la Torà.

Continua a leggere »