Ilan Halimi | Kolòt-Voci

Tag: Ilan Halimi

Auschwitz a Parigi

Presentazione del libro: Martedì 6/7 a Milano. Ispi, via Clerici 5 alle  20.45.


Il sequestro dell’ebreo Halimi in un campo di concentramento fatto in casa, l’indifferenza della Francia, il dolore di una madre che parla

Alessandro Schwed

Finalmente esce in Italia per Salomone Belforte, antica casa editrice ebraica, il libro che racconta uno dei pi atroci casi del presente antisemita: 24 giorni, la verità sulla morte di Ilan Halimi. Quasi un diario postumo del rapimento, narrato dalla madre di Ilan, Ruth, ebraica mater dolorosa, la cui voce è rielaborata con discrezione da Emilie Freche. Ne esce un racconto in prima persona del rapimento del figlio, della sua disumana prigionia, della ferocia delle trattative.

Continua a leggere »

Decine di persone sapevano che stavano torturando un ragazzo ebreo francese

Se questo è un ebreo: per non urtare la “sensibilità” della comunità musulmana delle periferie, il caso venne fin dall’inizio tenuto su un registro basso.

Il caso del Daniel Pearl francese. Al processo contro gli islamisti che hanno torturato e giustiziato Halimi s’è alzato un grido: “Allah vincerà”

Giulio Meotti

“Se questo è un ebreo”, recita il titolo del bellissimo pamphlet di Adrien Barrot. La Francia ha scoperto il sorriso contagioso di Ilan Halimi soltanto dopo la sua morte. Un sorriso che nulla sembra dire di quell’odio e di quella ferocia durata tre settimane nelle mani di una gang di islamisti delle banlieue parigine. “Giovani per i quali gli ebrei sono inevitabilmente ricchi”, ha detto Ruth Halimi degli assassini di suo figlio. La madre di Ilan ha pubblicato il diario di quei “24 giorni” (Seuil edizioni). Ieri Ruth è andata in tribunale a guardare la gang musulmana, in un processo che genera angoscia e scandalo in Francia per come il caso è stato trattato fin dall’inizio, da quel tragico febbraio di tre anni fa.

Continua a leggere »