Ariel Di Segni | Kolòt-Voci

Tag: Ariel Di Segni

Bil’àm, il profeta dei popoli

Dalla derashà pronunciata al Tempio Grande di Roma in occasione della consegna del diploma di Maskil, Shabbat Balak 5771 – 9 luglio 2011

Ariel Di Segni

È scritto nel Talmùd (Bavà Batrà 14b): “Moshè ha scritto il suo libro (ossia i cinque libri della Torà) e il brano di Bil’àm”. I commentatori s’interrogano sulla necessità del Talmùd di sottolineare che fu Moshè a comporre i versi della profezia di Bil’àm, come se essi non facessero veramente parte della Torà. Fanno notare che mentre tutto il resto della Torà fa parte della profezia di Moshè, le benedizioni profetiche di questo brano non furono profetizzate da lui, bensì da Bil’àm. Pertanto, era necessario puntualizzare che a differenza della maggior parte degli altri libri profetici, in cui l’autore del testo della profezia e il profeta che ha avuto la visione descritta sono la stessa persona, in questo caso non fu chi pronunciò la profezia (Bil’àm) a metterla per iscritto, bensì un altro profeta che assistette ad essa (Moshè). Ad ogni modo, le parole del Talmùd sono ancora alquanto enigmatiche: nel ricordare Moshè come autore di entrambe, è come se il Talmùd stesse mettendo tutta la Torà e la profezia di Bil’àm sullo stesso piano!

Continua a leggere »