Roberto Della Rocca | Kolòt-Voci

Tag: Roberto Della Rocca

Pesach: schiavi di chi?

Alfonso P. Arbib

Uno dei brani più noti della Haggadà di Pèsach è Avadìm hayìnu. Ne citiamo una parte: “Siamo stati schiavi del faraone in Egitto … e se Dio non avesse fatto uscire i nostri padri dall’Egitto, noi, i nostri figli, e i figli dei nostri figli saremmo ancora schiavi del Faraone in Egitto”.

Continua a leggere »

Meglio soli che accompagnati dagli ipocriti

Roberto Della Rocca

La ricorrente quanto mai abusata ostentazione di amicizia nei confronti dello Stato di Israele, soprattutto da parte di alcuni esponenti di una certa area politica, richiama alla mente quell’immagine talmudica di colui che cerca, in modo surrettizio, di purificarsi nel Miqwè, bagno rituale, tenendo tra le mani un verme impuro. Continua a leggere »

Le persone nobili parlano di idee

Le persone nobili parlano di idee, le persone mediocri parlano di cose; le persone basse parlano di altre persone

Roberto Della Rocca

Dalla presentazione al nuovo libro di Morashà: “Le leggi della maldicenza”

Lashòn harà’ – letteralmente la lingua del male, o mala lingua – è, per traduzione corrente, la maldicenza, un tema che la tradizione ebraica ha trattato e sviluppato con particolare attenzione. L’uso della parola è infatti, per l’ebraismo, un aspetto fondamentale della condotta etica, che deve essere curato quanto ogni altro.

Continua a leggere »