Jacob Neusner | Kolòt-Voci

Tag: Jacob Neusner

È Gesù che continua a dividere Ebrei e Cristiani

Jacob Neusner

Nel Medio Evo i rabbini erano costretti a impegnarsi, davanti a re e cardinali, in dispute con i sacerdoti su quale fosse la vera religione, l’ebraismo o il cristianesimo. Il risultato era predeterminato: i cristiani vincevano perché avevano la spada. Poi negli anni dopo la seconda guerra mondiale le dispute hanno lasciato il posto alla convinzione che le due religioni dicano la stessa cosa; e le differenze tra esse sono state declassate a questioni secondarie. Ora invece è iniziato un nuovo tipo di controversia, nel quale è la verità delle due religioni a essere al centro del dibattito.

Continua a leggere »

Il Talmud: la legge “giusta” per la crisi

Jacob Neusner

Il Talmud è importante per l’ebraismo contemporaneo per due ordini di ragioni. Esso è, innanzitutto, fonte autorevole della legge e della teologia del giudaismo, importante ogniqualvolta venga praticato l’ebraismo. La sua importanza, inoltre, risiede in una ragione ben specifica: il Talmud è stato realizzato in risposta a una situazione simile a quella vissuta dagli ebrei nel mondo d’oggi. E il prodotto di una generazione che ha affrontato la calamità.

Continua a leggere »

Il passo indietro del Cardinale Martini

Giorgio Israel

Nel suo ultimo libro ripropone la ‘teoria della sostituzione’, affermando la fine storica dell’ebraismo

Dovrebbe essere evidente che un ebreo può essere di sinistra o di destra. Dovrebbe essere altrettanto evidente che l’ebraismo e il popolo ebraico non sono né di destra né di sinistra. Eppure si riaffaccia la tendenza, nel seno dell’ebraismo italiano, a stabilire che i cromosomi o il Dna degli ebrei e dell’ebraismo sarebbero di sinistra.

Continua a leggere »

Le ragioni di Neusner, il rabbino preferito di Papa Ratzinger

Giulio Meotti

Roma, 11 giu (Velino) – È nel quarto capitolo del suo nuovo libro dal titolo Gesù di Nazaret (Rizzoli) che Joseph Ratzinger parla del rabbino americano Jacob Neusner. In particolare ne fa menzione quando prende in esame i tre capitoli del vangelo di Matteo, dal quinto al settimo, che raccolgono il Discorso della montagna. Per il Papa questa che viene presentata come la Magna Carta della vita cristiana, è “la nuova Torah, portata da Gesù” dopo quella consegnata al popolo di Israele da Mosé.

Continua a leggere »