Gary Shteyngart | Kolòt-Voci

Tag: Gary Shteyngart

Gary Shteyngart, quand’ero Piccolo Fallimento

Gary Shteyngart, quand’ero Piccolo Fallimento

libro del giornoROMA, 10 OTT – GARY SHTEYNGART, MI CHIAMAVANO PICCOLO FALLIMENTO (GUANDA, PP 388, EURO 18). Ironico, provocatorio, lo scrittore ebreo russo Gary Shteyngart, ha trasformato le contraddizioni e difficoltà che ha vissuto in creatività. E, a poco più di 40 anni, non ha avuto paura di spingersi al massimo nell’autobiografia come mostra bene il suo ultimo libro, ‘Mi chiamavano Piccolo Fallimento’, per poi prendere un’altra strada: “Quella del thriller per nulla ordinario sul mondo finanziario, con una donna molto attraente” annuncia all’ANSA lo scrittore.

Pubblicato da Guanda, il romanzo è accompagnato da foto dello scrittore, dei genitori, dell’amata nonna, con divertenti immagini in cui Shteyngart appare in posa come il cantante di musica pop Billy Idol o mentre fa un viaggio a base di funghi psichedelici. “Quando i tuoi genitori ti dicono che sei un fallimento dentro di te resta una parte di tutto questo ma devi usarlo per creare qualcosa di interessante. La maggior parte degli scrittori non hanno un vissuto felice altrimenti non sarebbero diventati tali ma banchieri” dice Shteyngart che è nato a Leningrado nel 1972, si è trasferito negli Stati Uniti a 7 anni, vive a New York ed è stato segnalato dal ‘New Yorker’ come uno dei migliori scrittori americani under 40. Tradotto in 28 lingue e vincitore di numerosi premi, Shteyngart ha esordito nel 2002 con ‘Il manuale del debuttante russo’ cui sono seguiti ‘Absurdistan’ e ‘Storia d’amore vera e supertriste’.

Continua a leggere »