Antisionismo | Kolòt-Voci

Tag: Antisionismo

Israelofobia, ovvero l’antisemitismo senza antisemiti

Fiamma Nirenstein 

MOZIONE DEPUTATI PDL SU CASO ENGLAROSe l’antisemitismo viene considerato politicamente scorretto, l’antisionismo viene tranquillamente accettato. Ma dall’odio irrazionale e pregiudiziale contro Israele oggi scaturisce il nuovo odio antiebraico. Il problema degli ebrei di oggi, in tutto il mondo, non è l’antisemitismo, ma un nuovo fenomeno che chiameremo “israelofobia”. Naturalmente l’antisemitismo ne è parte integrante, ma se individuiamo nella sua esistenza la radice del pericolo antisemita odierno, questo impone una battaglia completamente nuova: ovvero, per l’ebraismo mondiale e i suoi alleati, per la sua salvaguardia, il punto basilare non è l’impegno nella lotta contro l’antisemitismo, ma prima di tutto contro l’israelofobia. Ottenere dei risultati in questo campo, può migliorare la condizione ebraica in tutto il mondo, molto di più che sul tema della memoria su cui è incentrato oggi. Se diamo uno sguardo a tutte le celebrazioni che hanno avuto luogo in Europa per ricordare e stigmatizzare la Notte dei Cristalli del 9 novembre 1938, vediamo che esse abbondano, e che nessun ebreo può dirsi insoddisfatto guardando il panorama di simpatia, di proclamazione pubblica della necessità della memoria e, quindi, di rifiuto assoluto rispetto all’antisemitismo e ancora più a qualsiasi volontà genocida nei confronti degli ebrei. Angela Merkel per esempio, uno fra i tanti oratori risoluti, ha detto che i tedeschi devono mostrare “forza d’animo e promettere che l’antisemitismo non sarà tollerato in nessuna forma”.

Continua a leggere »

L’israeliano antisionista

Intervista a Gilad Atzmon, jazzista che vive a Londra, per il quale “Israele è peggio della Germania nazista”.

Manuel Talens – Rinascita

“Noi dobbiamo espellere gli arabi e prenderci i loro posti” (David Ben Gurion, 1937, Ben Gurion and the Palestine Arabs, Oxford University Press, 1985) “Dobbiamo usare il terrore, l’assassinio, l’intimidazione, la confisca delle terre e l’eliminazione di ogni loro cultura…”. Ben Gurion

Continua a leggere »

Il senso della lista antisionista

Ancora la Franciarabia: un antisionista algerino spiega perché non è una buona mossa la lista dell’antisemita (con amico ebreo) Dieudonné. DP

Una lista ben particolare si è presentata in Francia per queste elezioni Europee. Dopo varie peripezie, varie minacce d’interdizione, accuse di fascismo, di negazionismo e di antisemitismo… La lista Antisionista di Dieudonné riesce a fare l’ultima linea dritta per la partecipazione finale. Aldilà del risultato che sarà sicuramente modesto.

Continua a leggere »

“Noi ebrei via da Caracas”

Poi ci vengono a raccontare che l’antisionismo non è antisemitismo. No, infatti, è solo la sua porta d’ingresso. DP

Dilaga l’antisemitismo: assalita la sinagoga, bruciati i libri sacri

Maurizio Molinari

Dalle strade residenziali dell’Upper West Side alle monocamera nell’East Village, fino alle case di Miami con vista sull’oceano, i telefoni hanno iniziato a squillare dall’alba. A chiamare da Caracas sono stati genitori, nonni e zii raccontando a figli e nipoti in America quanto avvenuto nella notte. «Hanno dissacrato la sinagoga di Mariperez», «hanno gettato in terra i rotoli della Torà», «hanno lasciato scritte insultanti», «erano armati». Sono centinaia gli ebrei venezuelani che negli ultimi anni hanno abbandonato il loro Paese a causa di Hugo Chávez rifugiandosi soprattutto a New York e Miami, da parenti ed amici, per iniziare una nuova vita.

Continua a leggere »

Antisionismo e antisemitismo

Il CDEC francese riesce a vedere anche l’antisemitismo arabo

L’antisionismo, così radicato nel mondo arabo e anche in Europa, non può non aver a che fare con l’antisemitismo perché va a negare il processo di liberazione di un popolo. L’accusa, corrente nel mondo arabo, di essere un popolo “creato da Hitler”. L’accusa, corrente in Europa, di comportarsi come nazisti. La ragione di entrambi i popoli, con la differenza che per gli ebrei Israele è l’unica spiaggia. Intervista a Georges Benoussan.

Georges Benoussan, storico, è direttore della Re vue d’Histoire de la Shoah, pubblicazione del Centre de Documentation Juive Contemporaine di Parigi; ha pubblicato: Génocide pour Memoi re, Plon 1989; L’Eredità di Auschwitz, come ri cordare?, Einaudi 2002; Histoire politique du sio nisme, Fayard 2003 (presto in uscita da Einaudi). Continua a leggere »