JewsNews 22 | Kolòt-Voci

JewsNews 22

La rassegna stampa ebraica dal mondo di Kolòt a cura di Ruth Migliara

Ortodossi: Sposare gay con lesbiche per formare una famiglia

JewsNewsCome offrire a persone omosessuali una vita fatta di famiglia, amore e figli ma nel rispetto della religione? Alcuni rabbini sionisti religiosi si sono cimentati in un’iniziativa del tutto originale: far sposare uomini gay a donne lesbiche, ottenendo in questo successi sorprendenti. Finora sono stati celebrati 11 matrimoni e tra questi, una coppia ha anche rilasciato un’intervista ad Haaretz, in cui dichiara di aver trovato nel matrimonio diversamente “eterosessuale” una felicità inaspettata, al di là delle perplessità iniziali.

http://www.haaretz.com/print-edition/news/israeli-rabbis-launch-initiative-to-marry-gay-men-to-lesbian-women-1.348465

Giri di walzer per i riformati

Dopo 16 anni di leadership, il rabbino capo dell’Unione del Giudaismo riformato Eric Yoffie ha annunciato il suo ritiro. Il nuovo leader è Rabbi Jacobs. Jacobs ha studiato per due decenni presso l’Istituto Shalom Hartman di Gerusalemme ed è stato per vent’anni alla guida del tempio Westchester Scarsdale di New York.

Tuttavia il rabbino ha anche un’altra grande passione. Egli è coreografo e ballerino per l’ Avodah Dance Ensemble e studia attualmente per un dottorato in danza rituale alla New York University. Che la danza possa aiutare anche nei volteggi della politica?

http://www.jewlicious.com/2011/03/on-prancer-on-dancer-on-jacobs/

Essere madre anche in stato vegetativo

Abbie Dorn è madre di tre bambini. Sono nati cinque anni fa, ma, nel corso del parto, il cervello della donna è rimasto senza ossigeno per qualche secondo, subendo dei danni irreparabili. Abbie è ridotta in stato vegetativo da allora, accudita e curata dai due anziani genitori Paul and Susan Cohen del Sud Carolina.

Il marito, accertata l’irreversibilità del suo stato, ha chiesto il divorzio dopo un anno dall’incidente. Ora la questione è un’altra e riguarda il diritto della donna ad essere comunque madre.

Al centro del problema, che sarà presto sciolto da una sentenza del giudice della corte superiore di Los Angeles Frederick C. Shaller, c’è anche il bene dei tre figli che, secondo le opinioni del padre, potrebbero subire un trauma nel passare troppo tempo con un genitore in quelle condizioni.

http://www.vosizneias.com/79432/2011/03/24/los-angeles-ca-judge-to-decide-if-kids-van-visit-paralyzed-jewish-mom

Il presunto amante ebreo di Gandhi

Il biografo del Mahatma Gandhi, Joseph Lelyveld sostiene che il leader dell’indipendenza indiana avrebbe avuto una relazione omosessuale con un architetto ebreo. L’ ex redattore esecutivo del New York Times, Lelyveld dichiara nel suo libro che Gandhi incontrò il tedesco Hermann Kallenbach nel 1908 e che il rapporto tra i due arrivò a mettere in seria crisi il matrimonio del Mahatma. Citata a prova della tesi, sarebbe anche una corrispondenza affettuosa tra i due uomini.

http://www.thejc.com/news/world-news/47137/gandhi-had-jewish-architect-lover-claims-biographer

Un rabbino africano tenta la carriera politica

Africano ed ebreo. Gershom Sizomu è un rabbino che si è voluto cimentare in politica, partecipando alle elezioni parlamentari per il distretto di Bungokho nel nord dell’Uganda. La campagna ha ottenuto solo un migliaio di voti, pur con il sostegno di gruppi ebraici internazionali. Ma l’iniziativa di Sizomu è stata soprattutto un importante tentativo di portare legittimità e riconoscimento per l’Abayudaya, termine con cui si autodefinisce la comunità ebraica ugandese.

http://www.tabletmag.com/news-and-politics/62761/rabbi-run/