Olanda: Far finta di essere ebrei | Kolòt-Voci

Olanda: Far finta di essere ebrei

Negli ultimi anni in Olanda gli attacchi contro gli ebrei sono aumentati notevolmente e da tempo le autorità stanno pensando all’introduzione di metodi meno convenzionali per combatterli “Ormai molti membri della comunità ebraica considerano normale dover nascondere il loro copricapo quando escono in strada”

Per arginare l’antisemitismo, il sindaco di Amsterdam Lodewijk Asscher sta pensando di mandare in giro alcuni poliziotti vestiti con gli abiti della tradizione ebraica ortodossa, che si fingano ebrei. Negli ultimi anni in Olanda gli attacchi contro gli ebrei sono aumentati notevolmente e da tempo le autorità stanno pensando all’introduzione di metodi meno convenzionali per combatterli.

L’annuncio arriva dopo l’ennesimo episodio di violenza verbale ai danni di un membro della comunità ebraica della città: alcune telecamere hanno ripreso dei giovani mentre inveivano contro un rabbino facendo il saluto nazista. La proposta è stata lanciata da Ahmed Marcouch, esponente marocchino del Labour Party.

“Dobbiamo fare tutto quello che è in nostro potere per contrastare questo fenomeno. Possono sembrare degli episodi isolati, ma in realtà dobbiamo prenderli molto seriamente. L’intervento della polizia serve per evitare la violenza, anche se solo con l’educazione all’interno delle famiglie e nelle scuole si può davvero sconfiggere l’antisemitismo”.

Il Centro di Informazione e Documentazione Israeliano (CIDI), un’associazione non governativa che si occupa di monitorare l’antisemitismo in Olanda – ha fatto sapere che supporterà l’iniziativa. “Ormai molti membri della comunità ebraica considerano normale dover nascondere il loro copricapo (yarmulke in yiddish, kippah in ebraico ndr) quando escono in strada” ha detto ad Ha’aretz il capo del CIDI Ronny Naftaniel.

Il sindaco Ascher ha già adottato una politica simile per difendere gli omosessuali, anch’essi vittime frequenti di violenze verbali e fisiche per le strade di Amsterdam. Molti poliziotti hanno iniziato a fingere di essere coppie omosessuali e in questo modo sono riusciti ad arrestare le persone che li andavano a importunare. Secondo i rapporti della polizia, i responsabili degli attacchi contro gay ed ebrei sarebbero soprattutto giovani marocchini appartenenti alla comunità musulmana.

Ma secondo alcuni queste iniziative sono solo la dimostrazione del fallimento della politica. Manfred Gerstenfeld, esperto di antisemitismo e capo della Board of Fellows of the Jerusalem Center for Public Affairs ha detto:

“Questa nuova iniziativa dimostra solo il livello di disperazione raggiunto ormai dai politici olandesi, che non sanno più come fermare l’ondata di antisemitismo lasciata in eredità dall’ex sindaco di Amsterdam Job Cohen”

Fonte