Shabbat: il più bel dono che la cultura ebraica ha fatto al mondo | Kolòt-Voci

Shabbat: il più bel dono che la cultura ebraica ha fatto al mondo

Amos Oz: «Il sabato niente shopping chiudiamo i centri commerciali»

Lo shopping è fatto per l’uomo, non l’uomo per lo shopping. «E il sabato ebraico non dovrebbe diventare la Giornata nazionale degli acquisti». Di sinistra, laico, progressista. E teorico del compromesso, contro ogni fanatismo, amante della coesistenza. Quand’è troppo è troppo, però. E così anche Amos Oz, in un pomeriggio sul mare a Cesarea, ospite d’un convegno sul valore dello shabbat, il sabato del riposo ebraico, alla fine sbotta e se la prende col mostro del consumismo moderno.

Il drago di Oz sono le gigantesche mall israeliane, gli shopping center che a dispetto d’ ogni legge restano aperti: «Dovrebbero rimanere chiusi, almeno quel giorno. Quand’ero ragazzo, nel mio kibbutz, non avevamo la sinagoga, ma il sabato era un momento di silenzio. Oggi, in questo Paese, lo shabbat è fatto solo di preghiera nella sinagoga e di spesa negli shopping center. Tutto questo mi amareggia. Questa giornata del riposo è il più bel dono che la cultura ebraica ha fatto al mondo. È un giorno diverso, da dedicare allo spirito e alla famiglia. Io spero che questo dono duri per sempre». Le parole dello scrittore israeliano, che era ospite di un’ organizzazione religiosa, sono l’ eco d’ una polemica che in questi giorni sta dividendo la destra israeliana, fra il partito «laico» di Avigdor Lieberman, che vorrebbe un’ interpretazione più elastica delle leggi sacre, e i partiti ultrareligiosi, che temono una «deriva secolare» dello Stato.

Il tema è sensibile e in realtà sono proprio i signori del marketing, che tanto irritano Oz, a invadere i supermercati israeliani con prodotti appositi: industrie di elettrodomestici come Whirlpool e Viking mesi fa hanno messo in produzione speciali forni a microonde che rispettano il precetto di non «accendere fuochi», ovvero interruttori, e perciò sono dotati di congegni che consentono procedimenti «indiretti» di cottura. Proprio a Malha, Gerusalemme, uno dei più grandi shopping center del Medio Oriente, sabato scorso era in offerta speciale un frigorifero con un tasto bianco, la «funzione shabbat»: se l’ aprite nel giorno del riposo, la luce non s’ accende.

Battistini Francesco – Corriere della Sera 20.2.2009